Pages Menu
Seguici suRssFacebook


mercoledì 21 novembre 2018 20:10
Categories Menu

Posted by on gen 25, 2018 in Articoli | 0 comments

Recensione Romanzo “Tre donne”

 

di Dacia Maraini – Rizzoli

Pagg.207 Euro 18,00

 

a cura di Maria Civita D’Auria 

L’amore non ha età e lo dimostra la storia narrata in questo ultimo libro di Dacia Maraini che ha per protagonista tre donne. Vivono sotto lo stesso tetto per varie vicissitudini e la casa ormai da tempo, non è più frequentata da un uomo. A causa del carattere molto diverso fra loro non vanno neanche molto d’accordo e discutono spesso. Gesuina, la nonna, a sessant’anni è aperta e ancora innamorata della vita. E’ un ex attrice che per sbarcare il lunario si è messa a fare le punture a domicilio. Invece Maria, sua figlia, è chiusa e ha sempre il naso tra i libri perché fa la traduttrice. Infine Lori, la figlia di Maria e la nipote di Gesuina, ha diciassette anni. E’ piena di piercing, è tatuata ma è una ragazza difficile, sempre in crisi, come tutte le adolescenti. Ciò che accomuna le tre donne è il desiderio di amore che anelano nei loro diari. Tutte e tre ne posseggono uno. Lori ha un piccolo quaderno che nasconde dentro a un buco del muro della sua stanza dove racconta del suo amore coetaneo che ha anche la monocamera;  Gesuina, anche se è un po’ avanti negli anni chatta via Internet sperando di trovare ancora il suo uomo. Invece Maria, il suo amore ce l’ha e con lui ha un rapporto epistolare perché è lontano. Si chiama Francois ed è bellissimo. Ha i capelli un poco brizzolati e ha il naso piccolo ma i suoi occhi sono grandi e le labbra sono carnose. Quando Francois decide di venire a soggiornare, per qualche tempo, a casa di Maria, sconvolge la vita delle tre donne.

In questo romanzo Dacia Maraini ha dato il meglio di sé nel descrivere personaggi femminili che rispecchiano i nostri tempi, tanto che  potremmo identificarci nelle vite delle protagoniste.