Pages Menu
Seguici suRssFacebook


martedì 16 Luglio 2019 3:12
Categories Menu

Posted by on Gen 11, 2019 in Articoli | 0 comments

Fernando Aiuti. Addio ad un uomo coraggioso

Fernando Aiuti. Addio ad un uomo coraggioso

di Giulietta Rovera La morte improvvisa di Fernando Aiuti, il 9 gennaio al Policlinico Gemelli di Roma, lascia un vuoto incolmabile. Aiuti era non solo il più grande immunologo italiano, ma anche un uomo coraggioso che non ebbe paura di mettersi personalmente in gioco. Celebre la fotografia del 1991 che lo ritrae mentre bacia sulla bocca una paziente sieropositiva, Rosaria Iardino, per dimostrare che l’AIDS non si trasmette con la saliva e quanto siano falsi i pregiudizi a proposito di quella malattia tutt’altro che debellata. A quel bacio sopravvissero entrambi. Scrive la Iardino nel suo ricordo di Aiuti: “Addio Fernando, il mio uomo del bacio. Per alcuni di noi sarai eterno”. Tempo fa ebbi occasione di intervistare Fernando Aiuti per un libro che stavo scrivendo. Penso che riproporre oggi quell’intervista che lo ritrae vivo, con le sue passioni e la sua vitalità, sia il modo migliore per rendergli omaggio-   Ordinario di Medicina Interna, Direttore e Docente della scuola di specializzazione in Allergologia e Immunologia clinica, coordinatore del Dottorato...

Read More

Posted by on Nov 13, 2018 in Rubrica "IL GRIDO E IL SUSSURRO" | 0 comments

Thiago Ponce de Moraes

Thiago Ponce de Moraes

IL GRIDO E IL SUSSURRO, l’angolo della poesia contemporanea internazionale a cura di Zingonia Zingone La poesia è sussurro divino e urlo che si alza dalle viscere dell’uomo. È rigorosa ricerca della verità. Un linguaggio universale che spinge il lettore a spogliarsi del superfluo e penetrare in sé, in quello spazio interiore dove non esistono barriere e ciascuno è battito di un battito più forte. Il grido e il sussurro propone un viaggio attraverso le parole e i gesti del mondo. Ogni mese un poeta, un messaggio, uno spunto di riflessione. /—/ Il giovane poeta brasiliano Thiago Ponce de Moraes ha la capacità di sorprende il lettore non solo per il suo sguardo profondo e intenso, ma per gli inaspettati giri che prende la sua voce poetica che come una spirale va salendo e sfiorando diverse forme di linguaggio. A questo proposito, la poetessa Francesca Cricelli, anche traduttrice delle poesie che qui presentiamo, dice: “la poetica di Thiago è diversa da ciò che potrebbe contraddistinguere la poesia contemporanea brasiliana...

Read More

Posted by on Ott 25, 2018 in Articoli | 0 comments

“Donne in gioco”,  la storia delle donne e la questione femminile- femminista a livello intergenerazionale

“Donne in gioco”, la storia delle donne e la questione femminile- femminista a livello intergenerazionale

  a cura di Giulietta Rovera   Alta, atletica, dal piglio energico e i modi decisi, Elena Luviso evoca nell’aspetto più un’amazzone che un’intellettuale. Della lottatrice ha infatti la combattività, la grinta e la tenacia. Non stupisce quindi che sia dotata della capacità rara di coinvolgere nei suoi progetti e nella loro realizzazione personaggi e personagge (neologismo da lei coniato) di altissimo livello. Quando però l’ascolti parlare, ecco emergere il fascino seduttivo della donna non solo decisa, ma anche colta e raffinata. La incontriamo per parlare della sua ultima creazione: “Donne in gioco”, progetto di ampio respiro, da realizzarsi in una serie di tappe. Quando è stato compiuto il primo step dell’opera?  “Nel 2016, risponde Elena Luviso.‘Donne in gioco’, edito da Modiano,  – azienda leader a livello mondiale per quando riguarda le carte da gioco – nasce per celebrare il settantesimo anniversario del voto delle donne.”    Raccolto in una scatola-kit contenente dadi, timer, alfabeto e due mazzi di carte, uno pittorico e l’altro biografico e le leggi che hanno...

Read More

Posted by on Ott 24, 2018 in Articoli | 0 comments

Peccato che non avremo mai figli 

Peccato che non avremo mai figli 

di Giuseppina La Delfa Aut Aut Edizioni euro 15,00 A cura di Olga Mammoliti Severi   Un romanzo toccante che racconta la storia d’amore tra Giuseppina, autrice del libro e Raphaelle. Un amore nato negli anni ’80 in un liceo francese di Torcuing. Giuseppina è figlia di emigrati siciliani, mentre Raphaelle proviene da una famiglia borghese. In nome di quel sentimento forte e profondo, pur giovanissime e senza soldi, le due giovani, infatti, sfidando ogni difficoltà, trovano la forza di opporsi alle proprie famiglie lasciando la loro città di origine, superando il pregiudizio fino a trasformarlo in una meravigliosa storia d’amore. Due donne indipendenti che non cederanno mai il passo alle sofferenze nè si lasceranno spaventare dai sacrifici. Giuseppina sapeva che impegnarsi nello studio  le avrebbe salvato e cambiato  la vita, per questo inizia a studiare lettere. I suoi genitori, invece, non capivano questa sua passione e dedizione allo studio anzi  “la guardavano come se provenisse da un altro mondo”. Si laurea in lingua e letteratura italiana con specializzazioni in letterature comparate e didattica...

Read More