Pages Menu
Seguici suRssFacebook


martedì 18 Giugno 2019 21:51
Categories Menu

Posted by on Ott 28, 2014 in Editoriale | 0 comments

Da sempre dalla parte delle Donne

di Olga Mammoliti Severi Voglio dedicare questo editoriale ai 25 anni del Premio Minerva Annamaria Mammoliti, che quest’anno si terrà il 26 Novembre a Roma, come sempre, nella splendida cornice della sala della Protomoteca in Campidoglio. Mi piace ricordare che il Premio Minerva e’ il Primo premio al femminile in Italia, istituito nel lontano 1983, fortemente voluto da una donna che ha scelto sin da giovanissima di schierarsi a fianco delle altre donne e com- battere contro ogni forma di violenza e sopruso: Anna Maria Mammoliti, mia madre e, prima ancora, una donna che ha illuminato la sua vita e quella di altri con la forza delle idee e del coraggio. In oltre un quarto di secolo, il Premio Minerva ha fatto emergere una “Holding dei Saperi” femminili tra- sversale alle sue tante categorie: dall’ Uguaglianza di Genere, all’ Imprenditoria, dai Diritti Umani e Civili, alla Scienza ed alle Arti, all’ Impegno Sociale. Simone Veil, Nilde Iotti, Inge Feltrinelli, Piera Degli Esposti, Letizia Moratti, Margherita Hack, Paola Levi Montalcini,...

Read More

Posted by on Set 22, 2014 in Editoriale | 0 comments

Indignarsi non basta

di Olga Mammoliti Severi Delitti senza fine. Padri che uccidono i propri figli, mariti le mogli o ex mogli, giovani balordi le ex-fidanzate. Tante sono le motivazioni di questi gesti tragici, vanno dalla separazione subita come un rifiuto inaccettabile alla gelosia estrema, a forme di demenza sessista, per cui volersi sentire nuovamente liberi rimuovendo l’ostacolo più grande ne è la conseguenza. Omicidi che sembrerebbero dettati dalla depressione o da malattie mentali mai rivelatesi prima, come nel caso di quel giovane padre che ha accoltellato il proprio figlio di un anno e mezzo perché sentiva delle voci, uno smarrimento totale della ragione o per stress o per la perdita del lavoro. Da familiari, amici, conoscenti, gli assassini vengono descritti per lo più come persone normali, uomini che amavano la propria famiglia, sempre premurosi, quindi persone insospettabili e i loro delitti incomprensibili. La mente umana è, di certo, un meccanismo complesso e delicato, che può andare in tilt nella disperazione e depressione. Ma, ecco la domanda, perché il crimine ha per...

Read More

Posted by on Lug 30, 2014 in Editoriale | 0 comments

La forbice e l’ago

di Olga Mammoliti Severi Le bestie nel groviglio israelo-palestinese continuano ad avere la meglio. Ogni gesto criminale, come l’orribile assassinio dei tre giovani ebrei, ne chiama subito un altro, il sedicenne palestinese arso vivo. Bestie figlie dell’odio tra ebrei e arabi. I fatti di queste settimane e di queste ore sono i fatti che si ripetono dal 1946. Ogni scintilla genera un incendio di violenze, rappresaglie e odi. Ai missili di Hamas risponde il diluvio di fuoco israeliano sulla striscia di Gaza e sulla Cisgiordania, che colpisce non i capi del terrorismo ma la popolazione innocente, uccide famiglie, donne, bambini o li costringe alla fuga, su consiglio degli stessi israeliani che invitano – bontà loro!- i palestinesi all’abbandono delle proprie case e del territorio, perché altrimenti rischiano di lasciarci pelle e casa, sotto gli attacchi aerei. E’ l’assurdo gioco della rappresaglia. Il groviglio e le responsabilità internazionali che lo hanno generato vengono da lontano, Date una occhiata alla Cartina della Cisgiordania e capirete subito che chi pensa di districare...

Read More

Posted by on Giu 25, 2014 in Editoriale | 0 comments

Atroce India

di Olga Mammoliti Severi Addio India dei nostri sogni. Addio caposaldo dell’immaginario collettivo occidentale coltivato da generazioni. L’India dai mille odori, sapori e colori. Le donne vestite elegantemente con i loro sari, regno della spiritualità, del misticismo, di atmosfere meditative, paese della non-violenza ghandiana, eccola spazzata via dalle cronache e da una terribile realtà: la violenza inaudita contro donne, bambine, ragazze. Ho sempre pensato che in India ci fosse sì tanta povertà ma anche rispetto e dignità verso le donne. Ahime, ahinoi, crolla anche il mito indiano. Non bastava la brutta vicenda dei nostri due Marò. L’India presenta il volto di un Paese degli orrori contro le donne; l’ultimo episodio, una donna che ha accusato 4 agenti di polizia di violenza sessuale nello stato dell’Uttar Pradesh dove qualche mese fa due sorelle indiane dalit, (senza casta o intoccabili), poco più che bambine, sono state violentate e impiccate a un albero. Essere donne in India è diventata una scommessa per la vita: ogni 22 minuti avviene uno stupro. Un terzo...

Read More

Posted by on Apr 14, 2014 in Editoriale | 0 comments

Diritti negati dal Potere, non dal Corano

di Olga Mammoliti Severi Voglio confidarvi, care lettrici e lettori, il mio sentimento di ammirato stupore per le donne del mondo islamico. Indomite. Si tratti di donne afghane che sfidano i talebani, o irachene, tunisine, egiziane, libiche, che sfidano chiusure oscurantiste e regimi corrotti. Mano a mano che conosco le protagoniste di battaglie civili, le attiviste per i diritti, scopro quanto poco (e quel poco perfino sbagliato) la stampa scriva e l’opinione pubblica sparli senza conoscere la complessa realtà del mondo arabo-islamico. Di recente si è svolto a Roma un seminario con donne libiche in prima fila nella lotta per i diritti umani e civili, organizzato da Minerva e da Law International con il sostegno del Ministero degli Affari esteri italiano Sono anni che Minerva, la società cooperativa no profit di cui minerva online è la vetrina editoriale, svolge un’attività di cooperazione a tutela e affermazione dei diritti delle donne nei Paesi arabi. Nei tre anni precedenti con le donne irachene, quest’anno con le donne libiche che di nuovo...

Read More

Posted by on Mar 7, 2014 in Editoriale | 0 comments

8 Marzo, sempre un nuovo inizio

di Olga Mammoliti Severi Minerva esce oggi per festeggiare insieme a tutte le nostre amiche l’8 Marzo a cui dedichiamo questo numero. Ma quale significato è rimasto di questa festa? Non basta regalare una mimosa o portare la propria compagna a cena o organizzare una serata con le amiche se non si comprende il vero valore di questa giornata. Noi donne dovremmo ricordarci più spesso di essere solidali e di continuare a combattere insieme per i nostri diritti e far comprendere agli uomini il vero significato dell’ essere donna. “E’ insomma necessario ritrovare non i contenuti, ma la combattività degli anni’70, ritrovare le occasioni per dire e fare “insieme” qualcosa di utile per noi e per la società” ha scritto mia madre Annamaria Mammoliti nell’editoriale di Minerva/Marzo 1987 che ho voluto inserire appositamente in questo numero. “La parola donna” è una parola che evoca molte immagini, come l’amore il sacrificio, la capacità di nutrire la vita, il potere di creare, coltivare e trasformare. Migliaia di eventi si svolgono in...

Read More