Pages Menu
Seguici suRssFacebook


giovedì 12 Dicembre 2019 7:55
Categories Menu

Posted by on Ago 1, 2017 in Articoli, Rubrica "PERCORSI DI IERI E DI OGGI..." | 0 comments

Mary Fairfax Somerville “La Rosa di Jedburgh”

Mary Fairfax Somerville “La Rosa di Jedburgh”

di Giulietta Rovera Nel 1834, in Inghilterra, per la prima volta fu nominata membro della Royal Astronomical Society una donna: Mary Fairfax Somerville. Questa eclettica scienziata diventerà inoltre membro della Société de Physique et d’Histoire Naturelle di Ginevra, della Royal Irish Academy, dell’American Geographical and Statistical Society e dell’American Philosophical Society. In suo onore prenderanno nome Somerville: un College di Oxford ed uno a Brisbane in Australia; un’isola canadese, un asteroide e un cratere lunare. E quest’anno, per la prima volta, una banconota da 10 sterline porterà l’effige non della regina Elisabetta, ma quella di Mary Somerville. Per diradare la nebbia che avvolge la storia e la personalità di questa donna decisamente fuor dal comune, la prestigiosa casa editrice inglese Springer ha incaricato l’accademica italiana Elisabetta Strickland , la quale vanta anche lei l’onore e il merito di essere la prima donna a essere nominata vice presidente dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica, di scriverne la biografia. Ne è nato un libro, “The Ascent of Mary Somerville in 19th Century...

Read More

Posted by on Mar 8, 2016 in Articoli, Rubrica "PERCORSI DI IERI E DI OGGI..." | 0 comments

LA DONNA E LA FAMIGLIA: CINQUEMILA  ANNI DI STORIA

LA DONNA E LA FAMIGLIA: CINQUEMILA ANNI DI STORIA

di Roberta Barone In principio era Nun, il Caos, elemento liquido e turbolento, il non creato. Da lui si generò Atum, il dio creatore che diede vita a Shu, l’aria e a Tefnut l’umido, che a loro volta generarono Geb, la terra e Nut il cielo. Questi ultimi se ne stavano sempre uniti e impedivano alla vita di germogliare, così Atum ordinò al loro padre, Shu, di dividerli. Con le mani Shu spinse Nut verso l’alto facendole formare la volta celeste e con i piedi calpestò Geb tenendolo sdraiato, così che l’aria separò il cielo dalla terra e da quel momento, la dea Amonet madre del creato, fu considerata la madre che è padre”. Nel mito egizio, quindi, il principio femminile e maschile, rappresentati da Amonet insieme ad Amon, necessari per mantenere l’equilibrio e l’armonia del cosmo, formavano una delle quattro coppie primigenie, incarnate sulla terra dal Faraone e la sua Grande sposa. La coppia reale, che faceva da tramite tra il mondo terreno e quello celeste, era quindi...

Read More

Posted by on Mar 1, 2016 in Rubrica "PERCORSI DI IERI E DI OGGI...", Slideshow | 0 comments

Premio Minerva  Anna Maria Mammoliti nel “Primo Tempio” di Roma

Premio Minerva Anna Maria Mammoliti nel “Primo Tempio” di Roma

  di Roberta Barone   Minerva, dea romana della guerra giusta, delle grandi virtù, della strategia, della saggezza, dell’ingegno, delle attività intellettuali, delle arti utili: l’ingegneria, l’architettura, la matematica, la scienza l’artigianato, la tessitura, insomma la divinità dai mille compiti. La dea che non a caso, ha ispirato il nostro ambito Premio, celebrato con grande successo da ventisei anni al Campidoglio. Oggi sede del Comune di Roma ma fin dall’antichità, centro nevralgico per la vita della città, la cui importanza politica, sociale e religiosa crebbe soprattutto nell’età repubblicana. Testimonianza che i romani seppero sapientemente esprimere attraverso i Templi. I più importanti edifici sacri dell’antica Roma, la dimora degli dei, il luogo deputato alla loro cerimonia e dove venivano venerati con oggetti votivi offerti dai fedeli. Luoghi di culto e di potere politico ed economico, come nel caso del tempio di Saturno nel Foro, sede del tesoro di stato, ma anche luogo dove si potevano tenere le sedute solenni del Senato, o i sacrifici augurali dei nuovi consoli, o in...

Read More